Amazon

Alla ricerca del passeggino perfetto #3 Peg Perego Pliko Mini Momodesign

Questa volta l'occhio mi è caduto sul nuovissimo modello Pliko Mini della Peg Perego.
Uno dei marchi d'eccellenza negli articoli per l'infanzia, nonché rigorosamente Made in Italy, si è unito allo stile all'avanguardia della Momodesign per rendere un prodotto dall'indiscussa qualità come il Pliko Mini ancora più esclusivo, alla moda e accattivante anche per i papà!
E' stato proprio il papà del mio piccolino a scovare questo bel passeggino che sembra incontrare le mie esigenze di comodità e leggerezza, con le sue esigenze di design (per i papà il passeggino è un po' come la macchina: più che comoda deve essere bella).
Siamo più noi mamme a dover fare i conti con macchine piccole che vogliamo caricare - o meglio sovraccaricare all'inverosimile - con spesa, borse, seggiolini e passeggini, tanto che spesso e volentieri siamo costrette a "giocare" a Tetriz per riuscire a farci star tutto. Così, alla fine, pur di avere un passeggino che si riesce ad aprire, a chiudere e a caricare con una mano sola, ci accontentiamo anche di un acquistarne uno magari un po' più brutto ma funzionale.
Esempio, mentre io proseguivo nella ricerca di una piuma, più che di un passeggino, il mio compagno cosa mi propone? Un passeggione di 11 kg! Dico 11 kg! Quando gli ho fatto notare che pesava più del doppio del Tre.9 della Pali mi ha risposto "Ma questo ha 3 ruote e guarda quant'è bello".
Per fortuna la mia occhiataccia gli è bastata per scartare il Cobra dell'Abc Design (bellissimo, ma decisamente non adatto alle nostre esigenze), scoprendo, invece, il fatidico Pliko Mini Momodesign.
Vediamo un po' i pregi e i difetti di questo sportivo passeggino.
Innanzitutto pesa solo, e dico solo, 5,7 kg - già questo gli fa guadagnare un sacco di punti - si chiude a ombrello occupando da chiuso solo 94 cm per 32, mantenendo però una seduta ampia e comoda per i nostri piccolini (50 cm di larghezza per 84 di profondità) perché ok le dimensioni ridotte, ma però senza sacrificare i principali utilizzatori del passeggino: i nostri bimbi. Anche perché più la seduta è piccola e meno i bimbi vorranno starci, più invece è comoda e più desidereranno lasciarsi "scarrozzare", senza dimenticare che una seduta ampia è in grado di accogliere anche bimbi più grandicelli.
Si apre e si chiude con una sola mano senza doversi chinare e i tessuti non toccano mai il terreno garantendo così un'ottima igiene.
Le sospensioni anteriori e posteriori assicurano la massima scorrevolezza (la Peg Perego garantisce che sia così anche dopo due anni) e grande libertà di movimento.
Lo schienale è reclinabile in tre posizioni fino a 150° assicurando il massimo relax anche quando il principino o la principessa desidera fare un sonnellino.
E poi c'è anche la capottina con inserto trasparente UV protection UPF +50, cosa da non sottovalutare perché consente di tenere costantemente sott'occhio il pargoletto. Il poggiapiedi è regolabile così come i manici e le cinture.
E' disponibile nelle varianti nero-rosso, nero-verde e nero-bianco ed è omologato da 0 a 36 mesi.
Veniamo ai difetti. Beh, il prezzo attualmente si aggira intorno ai 180,00 euro contro i 129,00 del Pliko Mini Classico, e poi di serie c'è ben poco, nemmeno il bumper (Front bar acquistabile a parte) o il parapioggia.
Il Pliko Mini è infatti dotato di molti accessori, ahimè tutti acquistabili a parte:

Che dire ancora? Beh, che forse, per il momento, questo sembra proprio rispondere alle nostre esigenze, a parte il prezzo. Vedremo se alla fine sarà il design ad avere la meglio o se invece ci accontenteremo di un passeggino meno alla moda ma comunque leggero, pratico e confortevole, magari proprio un Pliko Mini Classico .


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...