Amazon

Appello agli stilisti per bimbi: non dimenticatevi dei maschietti!

Non c'è verso, entri in qualunque negozio di abiti per bimbi, grande o piccolo che sia, online o di città, e ti ritrovi in  mezzo a scaffali e scaffali ricolmi di vestitini per femminucce. E quelli per i maschietti? Li scovi, se riesci, a fatica in un angolino risicato fra il rosa, il fucsia, il malva, il glicine, il lavanda in ogni declinazione, con ogni combinazione possibile di colori e tessuti, fra paillettes, pizzi, balze e chi più ne ha più ne metta.
In pratica devi girare tutto il negozio, ammirando nel frattempo tutti quei fantastici abitini che non ti servono, ma che compreresti in blocco. Saresti quasi in grado di dire che il fucsia è diventato di moda anche per i maschietti pur di portarti a casa almeno una magliettina, una camicetta, una gonnellina. E invece no, quando trovi lo scaffale dedicato ai maschietti (in un unico ripiano riescono a farci stare tutte le taglie da 0 a 14 anni), non ti resta che scegliere fra le quattro cose che ci sono e andare mestamente alla cassa, dopo aver riattraversato tutto il negozio passando accanto alle mamme delle femminucce in pieno trance da shopping.
Che tristezza e che invidia! Quella buona però, sia chiaro ;-)
Ma insomma, cari stilisti, non potreste impegnarvi di più e riservare un pochino di fantasia in più per ampliare la scelta di abiti per maschietti? Visto la scarsa varietà attuale vi basta davvero poco impegno per incrementarla.
Certo, il lato positivo è che a beneficiarne è il mio portafoglio. Se fossi mamma di una femminuccia non so quanto riuscirei a trattenermi dall'acquistare bags ricolme di abiti rosa. Infatti, quando il mio compagno ha saputo che nel mio pancino c'era un bel maschietto ha tirato un sospiro di sollievo pensando che almeno non avrei seccato il conto in banca a furia di acquistare gonne, gonnelline, camicette, abitini e soprattutto scarpe, scarpe e scarpe. Perché anche di quelle per le femminucce c'è davvero l'imbarazzo della scelta, mentre per i maschietti la scelta è praticamente obbligata. Sig.
Questo però giova al mio compagno, oltre che per il conto in banca, anche per convincermi ad avere una altro bimbo, cosa che lui vorrebbe da morire e che invece a me, per ora, non passa nemmeno per l'anticamera del cervello, Così ogni tanto mi stuzzica con frasi del tipo "Pensa a quanti abitini potresti comprare se avessimo una bimba, potremmo dipingerle la cameretta interamente di fucsia glitterato con Hello Kitty su ogni parete e accessorio".
Chissà, un giorno forse potrebbe anche arrivare una bella bimba o un altro bimbo o magari nessuno dei due, per ora però mi godo l'affetto immenso del mio bel Patatino, non potrò sublimare la mia fame di shopping, ma chi se ne frega! Si dice che i maschietti siano più legati alle mamme rispetto alle femminucce che invece preferiscono il papà. Direi perciò che questa sia una bella rivincita per noi mamme di maschietti! :-D
A parte gli scherzi, maschi o femmine che siano, ore e ore di shopping sfrenato non potranno mai e poi mai far gioire una mamma quanto un singolo sorriso del proprio figlioletto. E su questo non ho il minimo dubbio. 

3 commenti:

  1. Io ho un maschietto ed una femminuccia!
    E' vero: vestire la bimba è più divertente e dà più soddisfazione...
    Però pensa come ci dovrò litigare tra qualche anno quando vorrà decidere da sola come vestirsi!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh beh, penso proprio che tu abbia ragione, ma anche coi maschietti non credo sia una passeggiata :D

      Elimina
  2. E pensare che a volte compro magliette da maschio per le mie figlie! Non ne posso più di rosa, glicine, malva e lavanda. Amo i colori, tutti! Lancio una petizione: basta solo azzurro, basta solo rosa!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...